COMER

  • Genere: Fantasy tipo Myst
  • Editore: Shine Studio, Hong Kong
  • Sviluppatore: Kyle Choi
  • Rilascio: 1998
  • Tipo: 3D P & C in prima persona
  • Lingua: Inglese
  • Età consigliata: 10+
  • Durata: 10-12 ore

 

  • Difficoltà:   
  • Voto di P& C:      

Requisiti minimi richiesti:
Windows 95/98 – Pentium 100MHz o sup. – 16MB RAM – 10 MB su HD – CD-ROM 8x – Scheda grafica 24 bit 800 x 600 – Scheda audio Win compatibile.

 

Recensione di Aspide Gioconda

LA STORIA

In un ipotetico futuro si scopre che sono vissuti sulla terra, in tempo immemorabili delle creature che alterarono l’ambiente per i loro scopi, a danno di altri esseri viventi.
Col passare dei secoli apparsero altri personaggi che si ingegnarono di riparare questi danni e furono chiamati “Comers”.
Tu impersoni l’ultimo di questi esseri che deve trovare indizi su ciò che è successo.
Questa dovrebbe essere la trama, ma dal gioco si capisce ben poco.
Men che meno si capisce il finale che viene troncato come se il gioco si interrompesse a metà, senza capo né coda.

IL GIOCO

Ancora un emulo di Myst, ma cugino stretto di Rhem, prodotto da uno sviluppatore indipendente di Hong Kong.

Grafica – La grafica ricorda molto lo stile Rhem, un po’ meno tetra ma ugualmente stilizzata ed essenziale. Direi da progetto ingegneristico, con qualche richiamo architettonico allo stile di Wright.
Il gioco, un punta e clicca in prima persona, si effettua in totale solitudine, non c’è essere vivente.
Gli spostamenti avvengono tramite frecce con un criterio a dir poco incomprensibile; infatti sarebbe logico supporre che la freccia appaia dove si può andare: invece no. Alcune frecce sono attive, altre compaiono solo per bellezza, nel senso che non sono attive. Così si perde tempo per capire quali sono le direzioni possibili specie in certe locazioni nelle quali, per arrivare all’obiettivo prefissato, tocca compiere giri in tondo a non finire prima di azzeccare la direzione giusta.
Il motore è alquanto lento e non risponde con prontezza ai comandi, però oltre a ciò non si sono verificati inconvenienti nel funzionamento.
Il gioco comprende 4 CD, davvero troppi per un’avventura con questa grafica, con pochissime animazioni e tutto sommato piuttosto breve.

Sonoro – Il sonoro è gradevole e di un certo effetto anche per le musiche tratte da Grieg, Vivaldi, Tchaikovsky, e Mahler e arrangiate in stile moderno.

Enigmi – Gli enigmi veri e propri si riducono a tre o quattro. Per il resto si tratta di cliccare su questo o su quello per attivare oggetti o macchinari.
Alcuni indizi sono appena visibili e bisogna fare molta attenzione per non confonderli con lo sfondo. Quando poi si risolve un enigma, non sempre il gioco segnala che qualcosa è avvenuto da qualche parte e cioè che l’enigma è stato risolto correttamente e perciò si resta nel dubbio se abbiamo davvero fatto centro o no.
Il gioco nel complesso non è difficile, ma direi piuttosto noioso, sia per la lentezza del motore, sia per certi espedienti adottati per aumentare le difficoltà: rendere difficoltoso il percorso al giocatore facendogli perdere l’orientamento con direzioni fasulle, non mi pare il modo giusto per far apprezzare un’avventura.

Interfaccia – L’interfaccia è molto semplice. Si usa solo il mouse che da freccia diventa dito puntato o mano aperta quando si può interagire sugli oggetti. L’inventario è in Windows, perciò i salvataggi sono illimitati.

Conclusioni – I giochi sviluppati da singoli vanno apprezzati per dare merito all’iniziativa personale, però obiettivamente non mi sentirei di consigliare caldamente l’acquisto di questo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...