ATLANTIS 1 – The lost Tales

  • Genere: Avventura fantasy
  • Editore: Dream Catcher
  • Sviluppatore: Cryo Interactive Entre.
  • Rilascio: 1997 – DVD
  • Tipo: 3D P& C in prima persona
  • Lingua: Italiano
  • Età consigliata: 12+
  • Durata: 25-30 ore

 

  • Difficoltà:   
  • Voto di P& C:      

Requisiti minimi richiesti:
Pentium 90 MHz; Windows 95 – 16 MB RAM – 4X CD-ROM Drive – Scheda grafica 65.000 Colori – DirectX 3.0 Compatibilità Sound Card – 2 MB su HD – Mouse

 

Recensione di Aspide Gioconda

LA STORIA

Gli atlantidi adorano la luna, pacifica e benevola, in contrasto con il sole, potente e combattivo, e sono governati da un matriarcato nella persona della regina Rhea che regge pacificamente e saggiamente il suo popolo da molti anni.
Gli adoratori del dio Sole, guidati da Creon, stanno complottando per detronizzare la regina e tu impersoni Seth, l’eroe che sventerà il complotto e salverà la regina.

IL GIOCO 3D, splendida, intervallata da filmati, con scene a pieno schermo davvero spettacolose. La visuale è a 360° con azione punta-e-clicca in prima persona.
L’effetto dei filmati e pienamente accordato con il sonoro eccellente sia nelle musiche di fondo che nella rumoristica.
Si visiteranno i 5 continenti e potremo interagire con oltre 40 personaggi diversi; molte le locazioni da esplorare, tutte di alto livello creativo e realistico.

Grafica – E’ un gioco che dà soddisfazione agli occhi ma anche alla mente perché per giungere alla conclusione si dovranno superare innumerevoli pericoli (che potremo evitare salvando spesso il gioco), si dovranno dimostrare riflessi pronti quando dovremo agire senza pensarci troppo, ma dovremo anche riflettere attentamente per superare i più svariati e non troppo facili enigmi che ci ostacoleranno la strada.
Gli enigmi sono di vario tipo, alcuni piuttosto semplici ma altri richiedono una buona dose di impegno. Diciamo che si tratta di un mix ben bilanciato la cui soluzione fa sempre appello alla logica e all’abilità del giocatore.

Enigmi – E’ un gioco che dà soddisfazione agli occhi ma anche alla mente perché per giungere alla conclusione si dovranno superare innumerevoli pericoli (che potremo evitare salvando spesso il gioco), si dovranno dimostrare riflessi pronti quando dovremo agire senza pensarci troppo, ma dovremo anche riflettere attentamente per superare i più svariati e non troppo facili enigmi che ci ostacoleranno la strada.
Gli enigmi sono di vario tipo, alcuni piuttosto semplici ma altri richiedono una buona dose di impegno. Diciamo che si tratta di un mix ben bilanciato la cui soluzione fa sempre appello alla logica e all’abilità del giocatore.

Interfaccia – Il salvataggio è in automatico, per cui non si può salvare e ripristinare nel punto esatto in cui si cessa di giocare. Il gioco salva e riprende dove dice lui e se si salva appena prima di un’azione pericolosa è facile che dopo il ripristino ci troviamo a dover compiere daccapo azioni che avevamo già superato.
Questo è forse l’unico vero limite trovato nel gioco, tanto più che le azioni da compiere due volte non sono sempre di facile esecuzione.

Conclusioni: – Un gioco pienamente godibile, sia per la grafica che per gli enigmi, sia per la ricchezza delle scenografie che per la storia e per tutto l’insieme fatto di musiche, di atmosfere, di rumori di sottofondo che ne fanno un classico immancabile nel curriculum di un amante delle avventure grafiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...