ECSTATICA

  • Genere: Fantasy horror
  • Azione: Si
  • Editore: Psygnosis
  • Sviluppatore: Andrei Spencer Studios
  • Rilascio: 1994
  • Tipo: 2D/3D Tastiera in terza persona
  • Lingua: Inglese
  • Età consigliata: 14+
  • Durata: 15 ore

 

  • Difficoltà:   
  • Voto di P& C:      

Requisiti minimi richiesti:
Processore 386 o superiore – MS-DOS 5.0 o superiore – Min 4 MB RAM – Hard disk – CD-ROM – Scheda video VGA 256 colori – Scheda audio Sound Blaster o 100% compatibile – Tastiera e mouse

 

Recensione

LA STORIA

Impersoni un anonimo viaggiatore solitario che capita nel villaggio di Tirich, una piccola comunità dell’Europa settentrionale nel X secolo.
Un tempo era un luogo tranquillo e popoloso, ma ora il villaggio è stato abbandonato e appare deserto. Dico “appare” perché in realtà è popolata di orribili demoni evocati dalla giovane Ecstatica, domestica di un alchimista, anch’ella posseduta.
Ora Ecstatica giace in uno stato di trance simile ad un coma profondo, negli oscuri meandri di una prigione sotterranea

IL GIOCO

Grafica – Grafica VGA a 256 colori con molte, anche se brevi, sequenze animate 3D fluide e senza intoppi.
Il mondo di Ecstatica usa un motore grafico singolare basato sulla Tecnologia Ellissoide.
Questo motore permette la creazione di creature realistiche in un ambiente 3D. Ogni personaggio, sia esso umano o mostro, è creato con sequenze ellissoidi che sono interconnesse in modo anatomicamente corretto, estremamente accurate in sia nelle posizioni statiche che in quelle dinamiche.
Gli ambienti, anch’essi costruiti in ellissoidi, conferiscono uniformità al gioco, superando in qualità gli ambienti costruiti in poligoni 2D.
Questa tecnica, oltre a rendere realistici i personaggi umani, è molto efficace per la rappresentazione delle varie creature mostruose che si incontrano nel gioco.
Una particolarità della gestione sta nei continui cambiamenti di prospettiva che possono disorientare e rendono più difficoltosi i combattimenti.

Sonoro – I suoni sono molto variati in tutto il gioco. Buono il doppiaggio e le musiche di atmosfera.

Enigmi – Il giocatore può scegliere di giocare un personaggio maschile o femminile.
Il gioco è abbastanza lineare, gli enigmi sono logici ma limitati nella loro varietà.
Si possono raccogliere molti oggetti ed armi, ma il problema è che si possono portare solo due oggetti. In questo modo il gioco diventa ancora più difficile poiché è indispensabile tenere sempre in mano un’arma per difendersi da attacchi improvvisi di ragni giganti, minotauri, gnomi, lupi mannari ecc.. con le armi che si trovano nel villaggio.
Le fasi di combattimento, in tempo reale, e quelle arcade sono eccessive: si gioca nella continua minaccia di un attacco e quindi di morire perché i combattimenti sono tutt’altro che facili e alcune bestie addirittura impossibili da sconfiggere, per cui non resta altro che scappare.
Si possono usare una quantità di armi improprie ma la più efficace sarà il Bastone di fuoco che si dovrà costruire trovando diversi manufatti e con formule magiche.
L’atmosfera è intensa e non lascia respiro, con frequenti interruzioni animate che spezzano un po’ la continuità e il costante senso del pericolo che può nascondersi da ogni parte.
Il personaggio si può controllare interamente facendolo correre, strisciare, lottare ecc.
Ecstatica è un gioco per così dire “random”: in base alle azioni che si compiono ci sono determinati sviluppi che possono cambiare se si ricomincia il gioco.

Interfaccia – Il gioco si controlla da tastiera, per la precisione con il tastierino numerico, non c’è inventario, nessuna icona di azione.
I tasti consentono di posizionare il protagonista, farlo correre, strisciare, nascondersi.
Si possono portare solo 2 oggetti d’inventario tra i quali un’arma.

Conclusioni – Il gioco, dotato di una grafica innovativa per il suo tempo, è denso di atmosfera, di tensione, di horror e anche di scene sexy e di volgarità.
Presenta un evidente squilibrio tra le fasi di avventura, ridotte al minimo e tutte in funzione della preparazione di pozioni, e le fasi arcade che sono numerosissime.
Non è adatto ad un pubblico molto giovane; per dovere di cronaca, vengono visualizzati smembramenti, cadaveri fatti a pezzi, sbudellamenti di ogni genere e rappresentazioni delle parti anatomiche femminili molto in evidenza.
Indicato per chi ama i combattimenti e le difficoltà mozzafiato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...