JEWELS II – The ultimate challenge

  • Genere: Puzzle game
  • Editore: Dreamcatcher Interactive
  • Sviluppatore: Bardworks
  • Rilascio: 1998
  • Tipo: 3D P & C in prima persona
  • Lingua: Inglese
  • Età consigliata: 13+
  • Durata: 25-30 ore

 

  • Difficoltà:   
  • Voto di P& C:      

Requisiti minimi richiesti:
Requisiti minimi di sistema: Win 95/3.1X – Pentium – 16 MB RAM – 16 MB su HD – Scheda video 16 bit 640×480 – CDROM 2X – Scheda audio SB compatibile – Mouse – Speakers.

 

Recensione di Aspide Gioconda

LA STORIA

Non c’è storia. Tu impersoni un archeologo che raggiunge un sito di scavi pre-sumerici.
Il prof. Bhandam ti chiede di svelare i segreti della “Città degli antichi” e ti consegna un diario con indizi.
In pratica la storia è tutta qui ed è solo un espediente per ambientare i numerosi puzzle che vi si trovano.
Si tratta di risolvere 24 enigmi che permetteranno di accedere alla porta dietro la quale c’è l’ultimo enigma.

IL GIOCO

Grafica – La risoluzione 640×480 è già indicativa di una grafica vecchia anche per il periodo in cui il gioco è stato pubblicato. Si può usare anche una risoluzione di 800×600 con una certa riduzione della schermata attiva.
Iniziamo dagli ambienti: il gioco si svolge interamente all’interno di questa costruzione e l’unica cosa che si vede sono le mura di pietra grigia o le rovine di pietra grigia variamente disposte, quindi una monotonia penosa.
L’unica cosa colorata sono gli enigmi, infatti questo gioco sembra creato esclusivamente per visualizzare gli enigmi e il giocatore si sente leggermente preso in giro perché ha comprato un gioco d’avventura e si trova davanti un’enciclopedia enigmistica.
Si avanza a direzioni obbligate, avanti, destra, sinistra con carrellate e con visuali spesso cervellotiche e scomode che non danno mai il vero senso di orientamento.
L’unica animazione realistica è quella iniziale in cui parla il prof. Bhandam. Le altre animazioni riguardano i movimenti dei puzzles.
La nitidezza lascia a desiderare nelle schermate da fermo, peggiora decisamente nelle sequenze di movimento che rivelano sgranature e chiazze di colori.

Sonoro – Musica di fondo cupa e rumori limitati al funzionamento dei vari meccanismi dei puzzles. Buon doppiaggio del filmato iniziale recitato da un attore.

Enigmi – Come ho detto sopra, questo gioco è un’enciclopedia enigmistica. I puzzles proposti sono vari e di varia difficoltà. Per scoprirne il funzionamento c’è il valido aiuto del diario che spiega il senso dell’enigma.
Alcuni enigmi richiedono una logica deduttiva, altri solo pazienza, altri ancora fanno riferimento a simboli incontrati negli enigmi precedenti.
Non vi sono enigmi frustranti, vale a dire quegli enigmi che richiedono particolare rapidità di mosse o un tempo limitato ma per alcuni enigmi è necessaria un’esperienza da solutori più che abili.
Le stanze da visitare sono 24, 8 per ogni livello, e in ciascuna si trova un enigma. Ogni stanza è contrassegnata sulla mappa da un simbolo cliccando sul quale si può raggiungere l’enigma voluto.
Ogni volta che si risolve un enigma si aggiunge una pedina alla scacchiera con 24 buchi riposta nel baule. Completata la scacchiera, cioè risolti i 24 enigmi, si può accedere all’enigma finale che si trova dietro una porta al pian terreno prima inaccessibile.

Interfaccia – L’interfaccia è davvero minimalista. Il cursore consiste in un minuscolo triangolo che si tinge di bianco quando arriva su una zona attiva.
Nella parte alta dello schermo proviamo a sinistra il diario con gli indizi, al centro il cofanetto con la scacchiera e a destra la mappa.
Il salvataggio si effettua aprendo la finestra dei files e si posiziona nei documenti di Windows con estensione . txt.

Conclusioni – Un gioco creato ad esclusivo beneficio dei puzzles presentati, con una grafica mediocre e nessuna storia. Si può consigliare agli appassionati enigmisti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...