SAM & MAX – Hit the road

  • Genere: Cartoni comics
  • Editore: Lucas Arts
  • Sviluppatore: Lucas Arts
  • Rilascio: 1993
  • Tipo: 3D P & C in terza persona
  • Lingua: Italiano
  • Età consigliata: 10 +
  • Durata: 15 – 20 ore
  • Difficoltà:   
  • Voto di P& C:      

Requisiti minimi richiesti:
S.O. DOS 5.0 o sup – Processore : 386 33 MHz – Ram 4 MB – CDROM – Scheda video VGA 256 colori – Audio Sound Blaster comp. – Tastiera, mouse, casse audio.

Recensione di Aspide Gioconda

LA STORIA

Uno dei giochi più “politicamente scorretti” della Lucas e proprio per questo, tra i più divertenti.
Sam, un cagnone bonario e Max, un perfido coniglietto bianco, formano una singolare coppia di investigatori che in questo caso debbono ritrovare Bruno, un appartenente alla razza dei Piedoni, e Trixie, la donna-giraffa, scomparsi dalla tenda di attrazioni in un Luna Park.
La storia è tutta qui ma la parte più gustosa sono i dialoghi, con richiami alla realtà in chiave paradossale, la perfidia del gatto Max, che dà voce agli istinti sadici nascosti nel fondo di ciascuno, e gli enigmi, spesso completamente illogoci, che costituiscono sempre una sorpresa imprevedibile.

IL GIOCO

Grafica – Il gioco, un punta e clicca in terza persona, ha la classica grafica dei giochi Lucas di prima maniera con interfaccia Scumm, quindi una grafica a cartoni, coloratissima, accurata, divertente e spesso sorprendente per la fantasia ( pensiamo alla stanza rovesciata o alla camera dal letto megalomane).Molte e tutte da gustare le animazioni che si accompagnano all’inventiva di lughi davvero singolari come quello della Grande palla di spago, di personaggi come Conroy Bumpus, una caricatura parodistica di Elvis Presley. In realtà ogni località ha dei riferimenti umoristici e dissacranti delle località più sacre agli americani: gli hot burger, onnipresenti, il Monte Rushmore con il monumento ai presidenti americani dalle cui narici i ragazzi praticano il bungee, il campo da golf con alligatori…Lo scopo è divertire e in questo gli autori hanno centrato il bersaglio. A proposito di richiami parodistici alla realtà, vogliamo dimenticare il guru che distorce i metalli come il famosissimo (poi rivelatosi farlocco) Uri Geller?

Sonoro – Una musica midi è molto gradevole e cambia in ogni locazione visitata, con ritmi che vanno dal Jazz al blues. Ottimo il doppiaggio in italiano.

Enigmi – Non cercate la logica in questo gioco. Una mano mozza di Jesse James e un raccattapalle rotto possono anche servire a qualcosa, specie se abbiamo un pesce calamitato da qualche parte… Insomma, la soluzione degli enigmi è affidata all’improntitudine e alla sagacia del giocatore, facendo leva anche sul nonsenso di cui tutta la storia è permeata.
Raccogli, usa, unisci, i tre verbi indispensabili in questo tipo di avventure classiche. Una volta compresa la filosofia del gioco, cioè che anche le cose più improbabili si rivelano risolutive, il gioco non presenta grandi difficoltà, anche perché i luoghi da visitare non sono numerosi. Quando si resta bloccati basta provarle tutte, ma proprio tutte e alla fine l’uscita si trova. Ma non bisogna pensare per questo che sia un gioco facile facile: proprio per la mancanza di logica, a volte gli enigmi si nascondono dove meno te li aspetti.
Il giocatore si sposta su una mappa dove man mano che si progredisce nel gioco si aprono nuove locazioni. Gli oggetti finiscono in una scatola che funge da inventario: non sono moltissimi ma tutti abbastanza strani, a ben guardare, in linea con il gioco.

Interfaccia – Classica interfaccia Scumm. Con il tasto sinistro del mouse si agisce, con il destro si scelgono le opzioni: guarda, prendi, usa ecc. Si accede all’inventario cliccando sulla scatola in basso a sn e se ne esce trascinando il cursore fuori del quadro inventario.
Il menu si richiama con il tasto F5. Non c’ molto di più da sapere.

Conclusioni – Un gioco molto divertente per tutti, ma forse un po’ troppo indirizzato al pubblico più giovane. Tuttavia un classico da non mancare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...